HomePer la sanità

 

Per la sanità

Rimborso taxi e ncc per personale medico e sanitario

La Regione Lazio ha stanziato 1.000.000,00 di euro a favore delle aziende e degli enti del servizio sanitario regionale per facilitare la mobilità del personale medico e sanitario sul territorio per l’intera durata del periodo di emergenza.

Gli operatori sanitari potranno così recarsi al lavoro anche utilizzando Taxi o NCC, per un importo massimo di € 30 a corsa.

COME FUNZIONA

Il personale medico e sanitario richiede il servizio taxi/NCC con le modalità e gli strumenti disponibili sul mercato.

A fine corsa il fruitore del servizio si fa rilasciare una ricevuta fiscale a fronte del pagamento diretto all’operatore taxi/NCC, con gli elementi minimi identificativi della corsa effettuata (nome e cognome beneficiario corsa, data e ora partenza, luogo partenza, luogo arrivo, data e ora arrivo)

Con modalità che ogni struttura (ASL, Ospedali, ecc.) individuerà, il personale medico-sanitario presenterà le ricevute delle corse di cui ha usufruito, e riceverà il rimborso delle somme spese in busta paga, dopo le opportune verifiche.

 

Ricerca: 5 milioni di euro per studio del vaccino contro il Coronavirus

Fondi destinati allo Spallanzani per sostenere la lotta contro il COVID-19 nell’ambito di un’intesa con INMI Spallanzani, CNR, Ministero dell’Università e Ricerca e Ministero della Salute.